Omeopatia Dolori reumatici

DOLORI REUMATICI

 

In base alle caratteristiche del dolore (acuto o recidivante) e alle modalità reattive di ogni singolo paziente, vengono indicati i rimedi più frequenti.

In generale si assumono 3 granuli, una o più volte al dì, alla diluizione 5 o 7 CH.

Apis mellifica ( 15 CH )

Dolore trafittivo e bruciante, migliorato dalle applicazioni fredde e aggravato dal calore ( artrite acuta, artrite post-traumatica, versamento articolare). L'articolazione appare arrossata, calda e tumefatta.

Arnica montana

Conseguenze di traumi o sforzi muscolari esagerati. Senso di contusione muscolare e di "letto troppo duro". I sintomi si aggravano con il minimo contatto e con il movimento, mentre migliorano con il riposo.

Bryonia alba

Artrite acuta e subacuta, talvolta associata a versamento articolare; si aggrava con il movimento e migliora con l'immobilità. L'articolazione appare arrossata, calda e tumefatta.

Calcarea fluorica

Costituzione fluorica ( alterazioni della crescita, asimmetrie scheletriche, iperlassità legamentosa ).

Si usa per artrosi, osteoporosi, distorsioni recidivanti, calcificazioni. I sintomi si aggravano con il freddo, di notte; migliorano con il calore e il movimento.

Dulcamara

Dolore muscolare dopo esposizione a freddo umido ( torcicollo, lombalgia ). I sintomi sono aggravati dal freddo umido e migliorati dal caldo secco e dal movimento continuo. Si ha anche sensazione di freddo penetrante.

Natrum sulfuricum

Artrosi diffusa ( soprattutto all'anca, al ginocchio, nella regione lombare ), esiti di trauma cranio-cervicale ( come il colpo di frusta ). Si ha rigidità e il dolore insorge di solito dopo esposizione al freddo umido. Aggravamento con l'umidità e i mutamenti atmosferici. Miglioramento con i movimenti lenti e progressivi. Lateralità prevalente sinistra. Sono concomitanti irritabilità, ipocondria, depressione, obesità flaccida a livello pelvico.

Radium bromatum

Rigidità articolare con bisogno di "strech", senso di debolezza lombare e delle ginocchia, associati a fenomeni artrosici localizzati prevalentemente a livello cervicale, lombare, di anche e ginocchia. I sintomi si aggravano con il freddo e i movimenti iniziali, mentre migliorano con l'esercizio continuo e con i bagni caldi. Il tipo sensibile è di solito un soggetto anziano che talvolta presenta prurito cutaneo con o senza lesioni.

Rhus toxicodendron

E' uno dei rimedi principali: artrosi, dolore muscolare, distorsioni, lussazioni, lombalgia. I sintomi possono insorgere dopo esposizione al freddo umido o dopo sforzo muscolare. Si ha sensazione di rigidità dolorosa che si accentua con l'immobilità, di notte, con i movimenti iniziali; migliora invece con il movimento progressivo e con i mutamenti continui della postura.

Ruta graveolens

E' il rimedio specifico per le conseguenze di sforzi eccessivi a livello tendineo ( distorsioni, lussazioni, lombalgia, sindrome del tunnel carpale ). Miglioramento con le applicazioni calde e il movimento.

Thuya occidentalis

Viene utilizzata, in alternanza con Sulfur, nelle forme dolorose da processo artrosico diffuso. Sensazione di rigidità della colonna con parestesie agli arti e senso di debolezza. I sintomi si accentuano con il freddo umido, di notte, alzandosi; migliorano con il movimento e con il clima secco. La lateralità prevalente è la sinistra. Frequentemente si associa a obesità, ansietà, depressione e idee fisse.

Farmacia Picconi del dr. Picconi Filippo - © 2017 - P. IVA 01822740476
web design - hosting - software