Dermatologia Orticaria
ORTICARIA

E' caratterizzata dalla comparsa di pomfi cutanei di colore variabile dal rosso al bianco, circondati da un alone iperemico, di forma, sede ed estensione variabili. I pomfi sono fugaci, scompaiono senza lasciare traccia e si accompagnano al prurito. Essi insorgono per una risposta vascoalre a  stimoli diversi con aumento della permeabilità dovuta alla liberazione di mediatori chimici vasoattivi(istamina) dai mastociti e dai basofili. In base ad un criterio temporale si distingue una forma acuta(durata inferiore alle 4-6 settimane) e quella cronica(durata superiore alle 6 settiamane).

EZIOPATOGENESI

L'orticaria può essere causata da numerosi fattori, quali farmaci, alimenti, additivi(di farmaci ed alimenti), inalanti, infezioni batteriche e virali, parassiti intestinali, insetti, malattie di carattere internistico e infine fattori psichici. L'identificazione delle cause non è agevole e nella maggior parte dei casi, il problema rimane insoluto.

I farmaci(con i loro additivi) più comuni sono la penicellina e l'acido acetilsalicidico(aspirina). Quest'ultima svolge un ruolo importante nell'orticaria in quanto aggiunta come conservante in alcuni alimenti. Gli alimenti possono agire attraverso un meccanismo allergico(pesce, uova, latte ecc...);altri con attività istamino-liberatrice diretta(fragole, crostacei, cioccolato, pesche ecc...);altri ancora possono liberare essi stessi istamina(formaggi e bevande fermentate, aringhe, acciughe, tonno, vino, insaccati, salmone). Con gli alimenti vanno ricordati alcuni loro additivi conservati o coloranti(tartrazina, salicilati, solfiti, ecc...). Le infezioni possono causare l'orticaria:granulomi dentari, epatiti B e C, parassiti intestinali. La puntura di imenotteri può provocare grandi forme di orticaria fino allo shock anafilattico.

ORTICARIE FISICHE

Esiste un gruppo di orticarie dette fisiche, indotte da fattori ambientali quali il cambiamento di temperatura, la stimolazione diretta della cute mediante pressione, strofinamento, radiazione luminosa o dopo contatto con l'acqua. Le lesioni tendono a svilupparsi pochi minuti dopo dopo lo stimolo.

ORTICARIA DA CONTATTO

E' una risposta orticariana della cute sana al semplice contatto con alcune sostanze rapidamente assorbibili. La reazione cutanea è immediata(20-30 minuti) e persiste per 12-24 ore. Le sostanze implicate sono:farmaci, alimenti, bevande, sostanze industriali, tessili, vegetali, derivanti epidermici da animali, secrezione e liquidi biologici.

TRATTAMENTO FARMACOLOGICO

La terapia ideale è l'identificazione e l'allontanamento della causa e/o la prevenzione. La terapia sintomatica è basata sull'uso di farmaci in grado di contrastare l'istamina e gli altri mediatori coinvolti. Gli antistaminici anti-HI con potenziale sedativo centrale rappresentano in genere il trattamento di scelta:terfenadina, astemizolo, loratidina, cetirizina. I cortisonici sistemici si utilizzano per le forme acute di orticaria.

Farmacia Picconi del dr. Picconi Filippo - © 2017 - P. IVA 01822740476
web design - hosting - software