Tossicologia Cannabinoidi
 

CANNABIS


Gli estratti della canapa, CANNABIS SATIVA, che cresce liberamente nelle regioni tropicali e temperate, contiene la sostanza attiva THC ovvero tetraidrocannabilo.

La Marijuana è invece il nome dato alle foglie e alle cime floreali secche, preparate come una mistura da fumo. Per Hashish si intende invece la resina estratta.

Il tetraidrocannabinolo agisce principalmente sul SNC, producendo una serie di effetti psicotomimetici e depressivi insieme con vari effetti mediati a livello periferico e centrale.

I principali effetti sull'uomo sono:

-sensazione di rilassamento e di benessere non diversa da quella prodotta dall'etanolo

-sensazione di consapevolezza sensoriale acutizzata con suoni e visioni

-aumento dell'appetito

-diminuzione delle prestazioni psicomotorie

-scarse prestazioni nell'apprendimento

-catalessi che si verifica in prove con ratti e topi

-analgesia

-ipotermia

Tra gli effetti periferici si elencano:

-tachicardia

-vasodilatazione

-riduzione della pressione intraoculare

-broncodilatazione

La tolleranza alla cannabis è limitata.

E' stata invece dimostrata una dipendenza fisica che si manifesta come una debole sindrome d'astinenza con nausea, agitazione, irritabilità, confusione, tachicardia, sudorazione, talvolta lievi e che non comportano il desiderio di assumere il farmaco.

Rara la dipendenza psicologica.

Gli effetti della cannabis assunta tramite il fumo o per iniezione e.v. si sviluppano in circa una ora e durano circa 2 o 3 ore.

Provocano tossicità cronica coi seguenti effetti :

-comportamentali con apatia, sindrome amotivazionale, perdita di memoria, difficoltà di concentrazione.

-psicotossicità con attacchi di panico, allucinazioni flash-back,attacchi paranoici

-cardiocircolatori con tachicardia, extrasistole, aritmie, aggravamento dell'angina

-endocrini con cicli anavulatori, diminuzione della libido

-immunotossicità

-danni da fumo

-sintomi astinenziali

L'abuso e la tossicodipendenza non hanno trattamenti specifici. I grossi utilizzatori possono andare incontro a depressione e quindi rispondere a farmaci antidepressivi. Gli effetti residui possono durare parecchie settimane.

Farmacia Picconi del dr. Picconi Filippo - © 2017 - P. IVA 01822740476
web design - hosting - software