Dietetica Epatopatie 2

DIETA NEL MALATO DI FEGATO

INDICAZIONI: - epatite cronica - cirrosi epatica compensata

La dieta del malato di fegato deve essere equilibrata nei vari nutrienti, ricca di proteine e di vitamine del gruppo B e K . Vanno consigliati pasti leggeri e non abbondanti, preferendo alimenti semplici e con elevato potere nutritivo; vanno evitati gli alcoolici, limitati ma non aboliti completamente i grassi, evitando soprattutto quelli fritti o cotti a lungo. L'apporto di amidi e di zuccheri e' fondamentale per preservare le riserve di glicogeno epatico e prevenire la chetosi. Vanno utilizzate tecniche di cottura come il forno, la griglia, il vapore, il microonde, la lessatura, lo spiedo, il cartoccio, che permettono la cottura dell'alimento con uso minimo di grasso di condimento; evitare i fritti, le cotture prolungate, le salse soprattutto se grasse o piccanti; aggiungere eventualmente piccole quantita' di olio o burro a crudo a fine cottura. Evitare bevande fredde o troppo calde, il fumo, il caffe' ed il te' a digiuno, i superalcoolici.

 

ALIMENTI PERMESSI

- pane abbrustolito o raffermo, crosta di pane; crackers, grissini, fette biscottate, biscotti secchi

- riso, semolino, minestre di verdura, minestre di farina di riso, di pasta, di semolino, di fiocchi di avena o riso, pasta glutinata condita con poco formaggio ed olio a crudo

- latte magro, yogurt; anche contenuto in alimenti vari (purea di patate, dolci, creme, etc)

- formaggi freschi non fermentati e magri (mozzarella, scamorza, stracchino, crescenza, fontina, fior di latte,) tollerate modiche quantita' di grana e gruviera

- uova anche come ingredienti di altre preparazioni purche' non fritte

- carni magre di vitello, pollo, coniglio, manzo lessate o ai ferri; frattaglie

- prosciutto cotto e crudo senza grasso, bresaola

- pesce magro bollito o alla griglia o al forno (sogliola, nasello e pesce persico, branzino, orata) mai fritti; in modica quantita' trota e palombo

- verdure: patate cotte o in purea; lattuga, radicchio, carciofi, zucchine, carote cipolle pomodori senza pelle e senza semi; finocchio e sedano in modica quantita'

- frutta cotta, frutta fresca ben matura: mele, pere, pesche, albicocche, uva,arance, mirtilli, tollerate modiche quantita' di prugne e banane

- marmellata di frutta

- bevande: acqua non gasata, succhi di frutta, infusi caldi di camomilla e tiglio

- dolci senza grassi: zucchero, crostate di frutta, meringa,caramelle, biscotti secchi , gelatina di frutta, miele

- burro, olio, margarina a crudo; sale e limone in modesta quantita'

 

ALIMENTI DA EVITARE

- tutti gli antipasti soprattutto se piccanti, grassi, salati, salse e spezie (consentito il prosciutto crudo sgrassato)

- pane e grissini all'olio, pane fresco e mollica di pane; sono tollerati in modica quantita' i grissini al burro

- minestre grasse o con brodo grasso con lardo, con soffritto, estratto di carne, zuppe di pesce, di carne, di cavolo; pasta asciutta condita con salse grasse; pasta con ripieno (agnolotti, tortellini, ravioli); sono tollerate in modica quantita' le minestre di brodo sgrassate

- formaggi fermentati, piccanti e molto grassi (pecorino, gorgonzola, mascherpone, brie, camembert, formaggio blu, all'aglio, con le noci, con il pepe, con erbe, spezie), formaggi fusi o contenenti conservanti, panna

- uova fritte, frittata, uova al tegamino

- carni grasse e condite con salse, conservate sotto sale, affumicate, in scatola o marinate; cotte a lungo, in umido (brasato, stracotto) carne di maiale grassa, di montone, agnello, capretto, castrato, lepre e cacciagione in genere, oca e anatra; gallina e faraona; frattaglie, cervello rane e lumache; salame, mortadella, cotechino; viene tollerata in modesta quantit la carne di piccione

- pesce grasso: sardine, aringhe, acciughe, anguilla, maccarello, salmone, caviale, crostacei, molluschi e frutti di mare; tutte le preparazioni fritte, conservate in scatola, affumicate, essicate, salate, sott'olio

- tutti i legumi, cavoli e cavolfiore; le verdure fritte, tartufi, funghi, certrioli, rapanelli e spinaci

- tutti i grassi cotti, soprattutto se cotti a lungo, i fritti, il lardo, lo strutto; tutte le spezie, la senape, la maionese, le salse grasse e piccanti, i sughi in genere

- tutta la frutta secca ed oleosa; fichi, castagne, datteri, fragole, cocomero noci, mandorle, nocciole, uva passa, ciliegie, amarene; la frutta acerba

- vino , birra, acqua gassata, te' e caffe' forti, liquori ed aperitivi alcoolici, tutte le bevande ghiacciate

- dolci fritti, con crema, cacao , cioccolato; gelati e sorbetti

Farmacia Picconi del dr. Picconi Filippo - © 2017 - P. IVA 01822740476
web design - hosting - software